Article

Dal 2016 nuovo scanner per i liquidi sugli aerei

Novità all'orizzonte per il controllo bagagli negli aeroporti:
 
per il 2016 sarà pronto uno scanner che riconoscerà eventuali esplosivi contenuti nei liquidi, eliminando tutte le seccature connesse con i quantitativi massimi da trasportare nel bagaglio a mano. Dal 2006 infatti le norme antiterrorismo hanno vietato il libero trasporto dei liquidi, obbligando il viaggiatore a dotarsi di contenitori appositi inferiori ai 100 ml.
 
Non sarà più necessario separare i liquidi da tutto il resto, ma lo scanner  analizzerà bottiglie e dispenser fino a tre litri di capienza direttamente in valigia. Il nuovo dispositivo sarà dotato di laser che, proiettato da diverse angolazioni, penetrerà nel liquido e riconoscerà se il contenuto è pericoloso oppure no (all'interno del sistema esiste un database con tutti i liquidi pericolosi). 
 
Questo strumento è costruito da un'azienda inglese dell'Oxfordshire, la Cobalt Light Systems.