Article

Alitalia: nuova livrea e tanto entusiasmo

Dopo tanti annunci mediatici, Alitalia ha presentato giovedì a Roma e venerdì a Malpensa la nuova livrea.
 
Lo staff Fespit Turismo era presente all'areoporto lombardo dove hanno parlato James Hogan, presidente e CEO di Etihad Airways, e Silvano Cassano, Amministratore delegato di Alitalia.
 
In questo appuntamento la compagnia aerea italiana ha voluto incontrare, oltre alla stampa, anche il mondo del Trade, per presentare la nuova livrea. Una livrea non troppo distante dal passato, proprio perché l'italianità è una delle caratteristiche più apprezzate nel mondo, ma più moderna e attuale. Silvano Cassano, con piglio molto determinato, ha dichiarato:"Siamo determinati a riprenderci il traffico che abbiamo abbandonato nel passato", e ha soprattutto ringraziato i dipendenti, vero fulcro del successo in una società di servizi affermando: "Le persone di Alitalia rimangono il cuore pulsante della nostra compagnia e incarnano perfettamente il nostro simbolo nazionale più amato. Rappresentano l’incredibile influenza culturale che nel mondo ha l’Italia, un paese famoso tanto per la sua storia, la sua generosità e la sua tradizione quanto per la sua capacità di innovare, per il suo stile e per la sua raffinatezza". I dipendenti sono al centro della campagna di comunicazione di Alitalia: ognuno con una promessa per rendere migliore la compagnia aerea.
 
Emozionante il momento della presentazione dal vivo dell'Airbus A330: nuova livrea esterna, nuovi interni (molto simili a quelli di Etihad) e tanta attenzione ai particolari, sia in Magnifica (la classe top) che in Classica (la classe Economy). E una grande novità per un vettore aereo europeo: la possibilità dei clienti di pranzare, o cenare, quando si desidera, in raffinate porcellane e comodamente seduti su poltrone di pelle Frau. Anche la Classica è molto accogliente, in questa configurazione ogni sedile è dotato di monitor lcd con un ampio magazzino titoli, oltre a quattro canali che trasmettono in diretta.
 
Ma forse la notizia migliore, ribadita anche in questa occasione, è l'accordo sindacale per la riassunzione di 310 lavoratori annunciato il giorno prima a Fiumicino. Speriamo sia l'inizio di un futuro nuovo... diverso da quelli già visti nel passato.